Confronto tra Elementor e Beaver Builder 

Elementor Pro e Beaver Builder sono due dei migliori costruttori di pagine trascina e rilascia WordPress sul mercato.

Vediamo i punti di forza e di debolezza di ogni plugin.

Elementor Pro | Pro

Grande varietà di widget e modelli di contenuti

La versione gratuita ha molte fantastiche funzionalità ed è solo $ 49 per passare alla versione completa

Opzioni eccezionali per grafiche e animazioni complesse

Una grandissima comunità per integrare plugin di terze parti

Elementor Pro | Contro

L’interfaccia non è veloce come soluzioni alternative

Il pannello Widget del contenuto richiede di scorrere verso l’alto o verso il basso per trovare il contenuto desiderato

L’interfaccia potrebbe essere più intuitiva

Beaver Builder | Pro

L’interfaccia si carica rapidamente ed è facile da usare

Il sistema di template funziona davvero bene

Buona grande varietà di widget di contenuti

E’ estremamente stabile e non fa mai errori

Beaver Builder | Contro

Costoso se si considera il costo delle alternative

Il tema Beaver e il supporto multisito non sono inclusi nella licenza standard

Beaver Themer non è compreso nel costo della licenza ed è venduto separatamente

In questo articolo mettiamo l’uno contro l’altro due dei più popolari costruttori di pagine trascina e rilascia WordPress: Elementor Pro e Beaver Builder.

Entrambe queste soluzioni utilizzano un editor front-end. Ciò significa che puoi apportare modifiche direttamente sul tuo sito Web utilizzando un editor visivo e vedere le modifiche in tempo reale.

Analizziamo più a fondo ciò che Elementor Pro e Beaver Builder offrono ai proprietari di siti Web WordPress. Questo ti aiuterà a vedere quale di questi costruttori di pagine drag and drop premium è giusto per te.

Elementor Pro

Elementor è stato immediatamente popolare quando è stato inizialmente rilasciato nel giugno 2016. Il plug-in è riuscito a accumulare oltre 10.000 installazioni attive in soli tre mesi e 15 mesi dopo gli sviluppatori sono riusciti a far crescere la loro base di utenti da 10.000 utenti a oltre 300.000 utenti.

Uno dei motivi per cui la versione gratuita di Elementor è cresciuta così rapidamente è perché gli sviluppatori hanno offerto un’esperienza user-friendly con funzionalità che normalmente si trovavano solo nei costruttori di pagine drag and drop premium. La loro versione pro, che è ciò che vedremo oggi in questo articolo, sblocca tutte le funzionalità di Elementor.

Elementor ti darà il controllo completo su ogni pagina del tuo sito Web utilizzando un bellissimo editor visivo front-end.

Sono disponibili 53 straordinari widget di contenuti per aiutarti a modellare le pagine nel modo desiderato. Troverai widget per l’aggiunta di immagini, video, mappe, barre laterali, testimonianze e altro ancora.

24 di questi widget di contenuti sono disponibili solo nella versione pro. Ciò include widget di contenuti desiderabili per WooCommerce, condivisione sui social media, tabelle dei prezzi, post, portfolio, commenti su Facebook e altro ancora.

Sarai felice di sapere che puoi usare qualsiasi widget WordPress con Elementor. Questo apre opportunità illimitate per l’integrazione di widget dai tuoi plugin WordPress preferiti.

Ogni aspetto di Elementor è open source, ottimizzato per i dispositivi mobili e ottimizzato per i motori di ricerca. Viene inoltre fornita una vasta raccolta di modelli predefiniti. Questi possono essere usati inalterati o usati come base per creare il tuo design. Tutti i modelli possono essere salvati e applicati ad altre pagine. Possono anche essere esportati e importati.

Una volta attivato Elementor vedrai un link “Modifica con Elementor” nelle pagine dei post e degli elenchi di pagine. Puoi passare direttamente all’editor live facendo clic su questo link.

Se sei già nell’area di modifica del post o della pagina, fai semplicemente clic sul pulsante “Modifica con Elementor”.

Modifica con Elementor

Se hai effettuato l’accesso al tuo sito Web, vedrai anche un link “Modifica con Elementor” nella barra di amministrazione di WordPress.

Modifica collegamento nella barra di amministrazione di WordPress

L’interfaccia di Elementor visualizza tutte le opzioni nella parte sinistra della pagina. Quando fai clic sull’area di contenuto principale puoi spostare sezioni e widget.

Elementor si riferisce ai widget di contenuto come elementi, anche se confusamente la barra di ricerca indica “Widget di ricerca” nella parte superiore del pannello. Tutti gli elementi sono visualizzati in due colonne.

Nella parte superiore sono presenti elementi essenziali come colonne, titoli, immagini, video e mappe. La sezione successiva mostra tutti gli elementi pro e poi ci sono sezioni per elementi generali e widget di WordPress. Il gran numero di elementi significa che è necessario navigare utilizzando una barra di scorrimento.

Interfaccia utente di Elementor Pro

Per aggiungere contenuto alla tua pagina, fai semplicemente clic su un elemento di contenuto e trascinalo sulla tua pagina. Quando fai clic su un elemento di contenuto nella tua pagina, il riquadro sul lato sinistro cambierà per mostrare le impostazioni per quell’elemento. Le impostazioni sono divise in tre sezioni: Contenuto, Stile e Avanzate.

Puoi modificare ogni aspetto di un elemento di contenuto in quest’area e modificare il layout, lo stile, i colori e altro. Poiché Elementor utilizza un editor visivo, è possibile visualizzare le modifiche apportate in tempo reale.

Modifica elemento di contenuto

Nella parte superiore del pannello c’è il logo Elementor e due pulsanti a sinistra e a destra.

Il pulsante a sinistra consente di visualizzare una finestra delle impostazioni in cui è possibile modificare i colori, le impostazioni della pagina, le impostazioni globali e altro ancora.

Il pulsante a destra funge da pulsante di ripristino. Facendo clic su di esso tornerai al pannello principale in cui sono mostrati tutti gli elementi di contenuto.

Casella Impostazioni

Nella parte inferiore del pannello è possibile modificare la vista dalla modalità desktop a tablet e modalità mobile. Puoi anche accedere alla cronologia delle modifiche e tornare alle versioni precedenti del layout. Questo è utile se commetti un errore o semplicemente cambi idea su qualcosa che hai aggiunto.

Il pulsante Modelli in questo menu consente di salvare il layout corrente come modello e accedere alla libreria dei modelli.

Parte inferiore del pannello

L’interfaccia di Elementor non è intuitiva come quella di Beaver Builder, ma una volta che sai come funziona sarai in grado di creare layout professionali in pochi minuti.

Modelli pre-progettati di Elementor

Quando hai una pagina vuota vedrai un’opzione per aggiungere una nuova sezione o aggiungere un modello. Quest’area continua a essere visualizzata nella parte inferiore della pagina dopo aver aggiunto il contenuto.

L’aggiunta di una nuova sezione consente di selezionare una delle dodici strutture di colonne. Facendo clic sul pulsante “Aggiungi modello” si carica la libreria di modelli. Come notato in precedenza, questo può essere avviato anche tramite il menu nella parte inferiore del pannello delle opzioni principali.

Aggiungi nuova sezione o Aggiungi modello

La libreria dei modelli mostra tutti i modelli predefiniti e tutti i modelli che hai creato e salvato da solo. C’è un’opzione per salvare il layout attuale anche nella parte in alto a destra.

Sono disponibili 125 modelli predefiniti in totale. La stragrande maggioranza di questi layout è disponibile solo per gli utenti di Elementor Pro.

Ogni modello può essere visualizzato in anteprima e quindi inserito nell’area dei contenuti. C’è sempre un leggero ritardo di alcuni secondi dopo aver fatto clic su Inserisci prima che venga aggiunto alla tua pagina.

Modelli pre-progettati di Elementor

Troverai modelli di pagina per molte nicchie diverse. Ci sono modelli per caffetterie, studi legali, siti Web sportivi, festival, società immobiliari, pagine in arrivo, su pagine, negozi online e altro ancora.

Stranamente, Elementor non ti dà la possibilità di sostituire il tuo layout attuale. Viene sempre aggiunto alla fine del layout esistente.

Pertanto, se inserisci un layout e non ti piace, devi andare nell’area delle impostazioni nel pannello principale e scegliere “Elimina tutto il contenuto”. Se si dimentica di farlo e quindi si aggiunge il nuovo layout, è necessario tornare indietro ed eliminare manualmente tutte le sezioni del layout precedente che è stato inserito oppure eliminare tutto il contenuto e inserire nuovamente il layout.

È importante ricordare che tutti i costruttori di pagine con trascinamento della selezione sono progettati per aiutarti a modificare l’area del contenuto principale. Quindi, se hai barre laterali sulla tua pagina, i modelli sembreranno tutti schiacciati insieme.

Elementor ha un’utile opzione nelle impostazioni della pagina che ti consente di passare dal modello normale del tuo tema a un’area vuota. Questo cancella il layout e ti consente di pubblicare il layout nel modo in cui era previsto (cioè senza barre laterali).

Modello precostruiti

I modelli sono un grande punto di forza di Elementor. I modelli pre-progettati sono un buon punto di partenza per i tuoi layout e giocando con i disegni puoi capire meglio come ottenere il massimo dal plugin.

Impostazioni di Elementor Pro

Nell’area delle impostazioni principali di Elementor puoi selezionare con quali tipi di post può essere utilizzato. È inoltre possibile escludere determinati ruoli utente dall’accesso ad esso.

Nella sezione stile è possibile impostare il carattere predefinito, la larghezza del contenuto predefinita e lo spazio tra i widget. Puoi anche inserire la tua chiave reCAPTCHA e le informazioni dell’SDK di Facebook nella sezione integrazioni e nella sezione avanzata puoi definire il tuo metodo di stampa CSS e cambiare il metodo di caricamento dell’editor.

impostazioni generali

La libreria dei modelli è collegata nel menu WordPress delle impostazioni principali. Ciò consente di vedere facilmente quali layout sono stati creati e salvati. Le informazioni di sistema e le informazioni sulla licenza possono essere visualizzate anche qui.

L’area degli strumenti consente di eseguire molte attività varie come la rigenerazione di CSS, la sostituzione dell’URL del sito Web e il rollback a una versione precedente di Elementor.

Strumenti generali

Il modo in cui l’area delle impostazioni è strutturata è un po ‘strano. C’è un’area delle impostazioni e un’area degli strumenti con quattro diverse sezioni in ciascuna. Una singola pagina delle impostazioni che elenca tutte le opzioni in un paio di schede avrebbe più senso.

Se Elementor può essere scaricato gratuitamente, perché eseguire l’aggiornamento alla Pro?

La versione gratuita di Elementor è davvero impressionante e contiene un ampio numero di widget e modelli di contenuti, nonché funzionalità essenziali come l’esportazione e l’importazione. Pertanto, ti starai chiedendo perché qualcuno vorrebbe acquistare la versione pro se la versione gratuita è buona. È una domanda ragionevole.

La risposta è semplice La versione normale di Elementor è buona, la versione pro è fantastica.

I 24 widget (elementi) di contenuto inclusi in Elementor Pro contengono widget di WooCommerce essenziali per i negozi online, un widget di post per aiutare a pubblicare post di blog, un widget di diapositive, widget di prezzi, widget di accesso e molti widget di social media. La maggior parte dei modelli pre-progettati sono disponibili solo in Elementor Pro.

Altre funzionalità premium includono la possibilità di rendere globale un widget e distribuirlo su tutto il sito Web, CSS live e un’opzione per integrare i modelli direttamente nelle barre laterali del sito Web come widget.

Non penso che sarebbe giusto dire che la versione gratuita di Elementor è restrittiva perché non lo è; tuttavia penso che i proprietari di siti Web che utilizzano la versione gratuita saranno invidiosi delle funzionalità avanzate.

Prezzi di Elementor Pro

Elementor ha una politica dei prezzi semplice ed equa per coloro che desiderano eseguire l’aggiornamento dalla versione gratuita.

Sono disponibili tre diversi piani: personale, aziendale e illimitato. Tutti i piani offrono la stessa versione di Elementor Pro. L’unica differenza è per quanti siti Web ricevi aggiornamenti e supporto.

$ 49 all’anno sono un prezzo allettante per l’aggiornamento alla versione pro di Elementor ed è solo $ 99 se si desidera una licenza per tre siti Web e $ 199 se si desidera una licenza per siti Web illimitata.

Tutti gli utenti di WordPress possono installare la versione gratuita di Elementor per familiarizzare con ciò che il plugin può e non può fare. Nonostante ciò, Elementor Pro ha ancora una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Coloro che scelgono di continuare a utilizzare Elementor Pro allo scadere della licenza riceveranno un generoso sconto del 50%. Ciò riduce il prezzo di Elementor Pro negli anni successivi fino a $ 24,50 all’anno per la licenza personale, $ 49,50 all’anno per la licenza commerciale e $ 99,50 all’anno per la licenza illimitata.

 

Beaver Builder

Lanciato ad aprile 2014, Beaver Builder ha sempre offerto un’interfaccia facile da usare e una serie di funzioni premium che rendono semplice la creazione di contenuti professionali. Il plug-in si è dimostrato molto popolare anche tra gli sviluppatori, motivo per cui Beaver Builder è così apprezzato e ha oltre mezzo milione di clienti.

Come Elementor, Beaver Builder ti consente di personalizzare il tuo sito Web utilizzando un editor visivo front-end. È disponibile una versione gratuita del plug-in (ne parleremo più avanti), ma è la versione premium che tutti conoscono.

Beaver Builder utilizza un’interfaccia minimalista che si adatta bene alla combinazione di colori predefinita di WordPress. L’interfaccia ora sembra calda e moderna.

Dove Beaver Builder ha sempre eccelso è l’usabilità. Sin dal primo giorno Beaver Builder ha fornito un’esperienza user-friendly che altri costruttori di pagine drag and drop hanno tentato di imitare. L’interfaccia si carica rapidamente e non ha quasi alcuna curva di apprendimento.

Vengono forniti 30 widget di contenuti unici, che chiamano moduli, e puoi anche utilizzare widget di WordPress di terze parti. I widget di contenuto sono tutti classificati per aiutarti a trovarli rapidamente.

Tutti i layout possono essere salvati e applicati ad altre pagine e ci sono dozzine di landing page e pagine di contenuti preimpostate disponibili per la selezione.

Un framework chiamato Beaver Builder Theme è incluso nelle licenze più costose per Beaver Builder.

Utilizzare Beaver Builder

Tutte le modifiche in Beaver Builder avvengono sul front-end del tuo sito Web. È possibile avviare il generatore di pagine facendo clic sul collegamento “Generatore di pagine” nelle pagine degli elenchi di pagine e post oppure facendo clic sulla scheda “Generatore di pagine” nella pagina di modifica.

Pulsante Generatore di pagine

Se stai visitando il tuo sito Web e hai effettuato l’accesso, vedrai un’opzione per modificare il layout utilizzando Beaver Builder nella parte superiore di ogni pagina.

Link dell’editor della barra di amministrazione

L’interfaccia di Beaver Builder è molto facile da navigare e tutto si carica velocemente. Ho testato dozzine di costruttori di pagine WordPress e Beaver Builder è quello che carica sempre più rapidamente layout, sezioni e impostazioni.

Quando entri per la prima volta nel generatore di pagine, vedrai una semplice barra degli strumenti nella parte superiore della pagina.

Sul lato sinistro vedrai una nota del post o della pagina che stai modificando. Sul lato destro vedrai un simbolo più (+) e un pulsante intitolato “Fatto”. Facendo clic sul pulsante “Fine” vengono visualizzati i pulsanti per annullare le modifiche, salvare le modifiche come bozza, pubblicare la pagina o annullare.

Facendo clic sul simbolo più si carica il pannello di costruzione della pagina principale.

I moduli di contenuto standard sono mostrati per impostazione predefinita, ma puoi passare a mostrare widget WordPress o moduli salvati (un promemoria: moduli, elementi e widget sono tutti la stessa cosa).

I moduli di contenuto sono suddivisi in categorie: Base, Media, Azioni, Layout, Informazioni e Post. Tutto viene visualizzato contemporaneamente in modo da non dover scorrere su e giù come in Elementor.

Beaver Builder Interface

Tutte le solite opzioni ci sono. Puoi duplicare, modificare, rimuovere e spostare colonne, righe e moduli di contenuto.

Quando modifichi una colonna, una riga o un modulo di contenuto, viene visualizzata una finestra con diverse impostazioni di personalizzazione e opzioni di stile. In generale, direi che Elementor offre più opzioni di personalizzazione qui, ma è semplice aggiungere colori e cambiare il layout e lo stile generale.

Modifica modulo contenuto

Se torniamo al pannello principale, possiamo vedere che ci sono quattro diverse schede: Moduli, Righe, Modelli e Salvato.

La scheda righe ha strutture di righe predefinite con diverse varianti di colonna. Devi semplicemente trascinarli nell’area dei contenuti e quindi aggiungere contenuti alle colonne.

Alla fine nella scheda salvata è possibile visualizzare le righe e i moduli salvati. È inoltre possibile accedere alle righe salvate dalla scheda Righe.

Aggiungi colonne

La scheda dei modelli è divisa in tre diverse sezioni a cui è possibile accedere tramite il menu a discesa. Le sezioni sono Pagine di destinazione, Pagine di contenuti e Modelli salvati.

C’è un modello di tela vuoto, 30 modelli di pagine di destinazione e 30 modelli di contenuto.

Sebbene Beaver Builder offra meno modelli di Elementor Pro, presenta un mix migliore di design. Alcuni dei modelli offerti in Elementor Pro sono, ovviamente, oscuri. Quelli di Beaver Builder sembrano adatti a più proprietari di siti web.

Esiste una varietà di layout per agenzie, aziende, esperti di marketing e negozi online. Troverai anche modelli di pagina relativi a pagine, pagine di servizi, portafogli, pagine di contatto e altro.

Modelli di pagina di destinazione

Sfortunatamente non esiste alcuna opzione per visualizzare l’anteprima di qualsiasi modello o un modo per rimuovere rapidamente le barre laterali del design del tuo sito Web, ma su una nota positiva, quando fai clic su un modello ti viene data la possibilità di sostituire il layout esistente con il modello o aggiungerlo al tuo layout esistente.

Il modello viene anche inserito nella tua pagina molto rapidamente.

Inserimento del modello

È possibile trovare una serie di opzioni tramite il menu degli strumenti sul lato sinistro del menu di navigazione in alto.

Da qui è possibile salvare, duplicare e visualizzare in anteprima il layout corrente. Puoi anche vedere una cronologia delle modifiche tramite il link delle revisioni.

È inoltre possibile modificare CSS, Javascript e altre impostazioni globali come margini e padding.

Menu Strumenti

Beaver Builder manca di alcune delle opzioni di personalizzazione più avanzate che si trovano in Elementor Pro e in altre soluzioni come Visual Composer, anche se eccelle in altre aree.

L’interfaccia si carica rapidamente e ha un layout intuitivo che è semplice da capire. Ciò riduce il tempo necessario per creare layout personalizzati.

Il tema Beaver Builder

Il tema Beaver Builder è incluso nelle licenze Pro e Agency di Beaver Builder.

Basato sul framework Bootstrap e HTML5, il tema ti consente di personalizzare il tuo sito Web in tempo reale utilizzando il personalizzatore del tema WordPress. Ha il supporto nativo per WooCommerce e offre diversi layout di intestazione e piè di pagina.

Personalizzatore di temi WordPress

Ogni singolo aspetto del tema è controllato tramite il personalizzatore. Non troverai opzioni da nessun’altra parte. Sono un grande fan del personalizzatore di WordPress, quindi sono stato contento di vedere Beaver Theme usarlo al posto del suo pannello di controllo.

Sono disponibili dieci preselezioni di combinazioni colori. Questo cambierà i colori dell’intestazione e in alcuni preset, anche il colore dello sfondo. In alternativa, puoi cambiare tutti questi colori da solo in altre aree del personalizzatore.

Preselezioni colore

Troverai molte opzioni di personalizzazione nel tema Beaver e se riesci a passare il tempo a modificare le cose dovresti essere in grado di creare un design accattivante; tuttavia la realtà è che Beaver Theme è un tema WordPress molto semplice. I principianti troveranno difficile cambiare la struttura del tema oltre il layout di base e gli sviluppatori rivolgeranno la loro attenzione a design più versatili.

Il tema Beaver non è incluso nella licenza standard. Gli sviluppatori chiedono altri $ 100 per ottenere supporto Beaver Theme e WordPress per siti multipli.

Per metterlo in prospettiva, per $ 89 puoi ottenere un abbonamento a ElegantThemes e accedere a Divi, 86 altri temi WordPress e tre plugin premium.

Se il tema Beaver fosse incluso nella licenza standard, sarebbe un bel bonus. Allo stato attuale, il tema offre alcuni motivi per l’aggiornamento.

Impostazioni di Page Builder

Beaver Builder ha una piccola area delle impostazioni per il generatore di pagine che si trova nel menu principale delle impostazioni di WordPress.

Da qui è possibile inserire le informazioni sulla licenza e selezionare se i moduli di contenuto e i tipi di post devono essere disabilitati. I modelli di base e i modelli utente possono anche essere attivati e disattivati.

Impostazioni dei tipi di post

L’area di accesso dell’utente consente di specificare quali gruppi utenti possono e non possono ottenere l’accesso alla modifica senza restrizioni, alla modifica di righe e moduli globali, all’area di amministrazione del builder e all’esportatore di dati modello.

La sezione icone ti consente di disabilitare le icone Font Awesome, le icone Foundation e i trattini WordPress.

Infine, la sezione strumenti consente di svuotare la cache e abilitare una modalità di debug. C’è anche un’opzione di disinstallazione che rimuove completamente Beaver Builder dal database del tuo sito web. Questa è una funzionalità che vorrei che tutti gli sviluppatori aggiungessero ai loro prodotti WordPress.

Beaver Builder può anche essere scaricato gratuitamente

Una versione gratuita di Beaver Builder è disponibile per il download su WordPress.org o direttamente dall’area di amministrazione di WordPress.

Beaver Builder Lite è attualmente attivo su oltre 400.000 siti Web WordPress, ma a mio avviso è troppo restrittivo e una pubblicità scadente per il prodotto principale.

Beaver Builder Lite

La versione Lite non ha un sistema di template e ha solo sei widget di contenuto: audio, HTML, foto, editor di testo, video e barra laterale. È possibile utilizzare anche widget WordPress predefiniti e widget WordPress di terze parti.

Quando i prodotti WordPress vengono rilasciati su base freemium, il mio consiglio è normalmente di testare prima la versione gratuita per vedere se ti piace. Beaver Builder Lite è l’eccezione. È un plugin molto semplice e non fa abbastanza per mostrare agli utenti quanto sia grande la versione premium.

Prezzi di Beaver Builder

Mentre i piani di Elementor Pro hanno un prezzo in base al numero di siti Web su cui si installa il plug-in, i piani di Beaver Builder limitano le funzionalità.

Tutti i piani di Beaver Builder forniscono supporto per un anno e possono essere installati su un numero illimitato di siti Web.

La licenza standard viene venduta a $ 99. L’aggiornamento alla licenza pro a $ 199 aggiunge il tema Beaver Builder e la funzionalità multisito di WordPress. La licenza di agenzia a $ 399 è stata creata per le aziende che vogliono rinominare Beaver Builder usando l’etichetta bianca.

Prezzi di Beaver Builder

Beaver Builder offre una garanzia di rimborso di 30 giorni. Alla data del rinnovo, la licenza si rinnoverà automaticamente con uno sconto del 40% (a meno che non si disabiliti il rinnovo automatico nel proprio account).

Lo sconto per il rinnovo riduce il prezzo annuale di Beaver Builder a $ 59,40 per la licenza standard, $ 119,40 per la licenza pro e $ 239,40 per la licenza di agenzia.

Chi è l'autore: WP Italia Unofficial
Raccontaci qualcosa di te.

Partecipa!

Unisciti e Partecipa!

E' la Community non Ufficiale di WordPress

Commenti

Ancora nessun commento